Campagna AIB 2023: segnalazione di incendi boschivi

La campagna AIB 2023 è un’iniziativa della Regione Campania per sensibilizzare i cittadini sul problema degli incendi boschivi. La campagna mira a promuovere la segnalazione degli incendi boschivi e a diffondere consigli per la prevenzione degli incendi.

La campagna AIB 2023 è importante perché gli incendi boschivi rappresentano un grave problema per l’ambiente e la salute pubblica. Gli incendi boschivi possono causare la morte di piante e animali, la distruzione di edifici e infrastrutture, e l’inquinamento dell’aria.

La segnalazione degli incendi boschivi è importante perché permette alle autorità di intervenire tempestivamente e di prevenire la diffusione degli incendi. Quando si vede un incendio boschivo, è importante chiamare immediatamente il numero di emergenza 1515.

La campagna AIB 2023 offre anche consigli per la prevenzione degli incendi. Questi consigli includono:

Non abbandonare rifiuti nei boschi.
Non accendere fuochi senza adottare le dovute precauzioni.
Non fare barbecue in prossimità di vegetazione.
Non usare fuochi d’artificio nei boschi.
Segnalando gli incendi boschivi e adottando misure preventive, possiamo contribuire a proteggere il nostro ambiente e la nostra salute.

Il disordine climatico-ambientale dell’Anno 1779

Per conoscere e prevenire i dissesti idrogeologici del presente si rende necessaria la conoscenza non solo degli eventi disastrosi del passato dovuti ai disordini climatici, ma anche del continuum di eventi minori, che si manifestano con le stesse dinamiche e causano danni all’ambiente, all’economia e alla salute. Consultando l’enorme patrimonio documentale archivistico e librario potremo dare risposte attendibili agli eventi climatici del nostro tempo. Nel XVIII secolo, il carattere estremo e la grande variabilità climatica si manifestarono insieme a terremoti, esplosioni vulcaniche, incendi, epidemie e ad altre calamità naturali. In particolar modo, in Italia, l’inverno tra il 1778 e il 1779 diede inizio a uno degli anni tra i più terribili dal punto di vista climatico-ambientale.

La rete Basta incendi arriva in Sardegna: “La lotta ai roghi si programma in inverno”

Parte da Sestu la lotta nazionale agli incendi. Non solo in Sardegna, ma anche in Calabria, Campania, Toscana e Sicilia. La rete nazionale ‘Basta incendi’ si è riunita proprio alle porte di Cagliari per lanciare un messaggio: la battaglia contro le devastazioni delle fiamme si organizza anche sei o sette mesi prima dell’estate.

Diventa Osservatore Civico

Puoi dare un contributo importante nel periodo degli incendi Boschivi, diventando Osservatore Civico automaticamente diventi anche Vedetta Antincendio Civica, il CNSBII, ti da l’opportunità di vivere un’esperienza unica a tutela dei Boschi e delle Foreste.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: