Qualità dell’acqua e acque reflue

Una buona qualità dell’acqua è essenziale per la salute umana, lo sviluppo sociale ed economico e l’ecosistema. Tuttavia, con la crescita della popolazione e il degrado degli ambienti naturali, è sempre più difficile garantire a tutti un approvvigionamento idrico sufficiente e sicuro. Una parte importante della soluzione è produrre meno inquinamento e migliorare il modo in cui gestiamo le acque reflue.

Un’economia più circolare e quindi più sostenibile ci impone di valutare le acque reflue per il suo potenziale, piuttosto che scartarle o ignorarle. Più che una semplice fonte d’acqua alternativa, la gestione sicura delle acque reflue potrebbe aiutare a proteggere i nostri ecosistemi e darci energia, sostanze nutritive e altri materiali recuperabili.

Sfide e opportunità

L’acqua deve essere gestita con attenzione durante ogni fase del ciclo dell’acqua: dall’estrazione, pretrattamento, distribuzione, utilizzo, raccolta e post-trattamento dell’acqua dolce, all’utilizzo delle acque reflue trattate e al loro ritorno finale nell’ambiente, pronte per essere prelevate per ricominciare il ciclo. A causa della crescita della popolazione, dell’urbanizzazione accelerata e dello sviluppo economico, la quantità di acque reflue generate e il suo carico inquinante complessivo stanno aumentando a livello globale.

La disponibilità di approvvigionamenti idrici sicuri e sufficienti è indissolubilmente legata al modo in cui vengono gestite le acque reflue. L’aumento delle quantità di acque reflue non trattate, insieme al deflusso agricolo e agli scarichi industriali, ha degradato la qualità dell’acqua e contaminato le risorse idriche in tutto il mondo. A livello globale, l’80% delle acque reflue rifluisce nell’ecosistema senza essere trattate o riutilizzate, contribuendo a una situazione in cui circa 1,8 miliardi di persone utilizzano una fonte di acqua potabile contaminata da feci, mettendole a rischio di contrarre colera, dissenteria, tifo e poliomielite. Lungi dall’essere qualcosa da scartare o ignorare, le acque reflue giocheranno un ruolo importante nel soddisfare la crescente domanda di acqua nelle città in rapida espansione, migliorando la produzione di energia e lo sviluppo industriale e sostenendo l’agricoltura sostenibile.

Acque reflue e città

Principalmente nelle aree a basso reddito di città e paesi dei paesi in via di sviluppo, un’ampia percentuale di acque reflue viene scaricata direttamente nel più vicino drenaggio delle acque superficiali o canale di drenaggio informale, a volte senza o con scarso trattamento. Oltre agli effluenti domestici e ai rifiuti umani, gli ospedali urbani e le industrie come le miniere su piccola scala e le officine automobilistiche, spesso scaricano sostanze chimiche altamente tossiche e rifiuti sanitari nel sistema delle acque reflue.

Nocera Inferiore, comune della Provincia di Salerno – Ultra Urbanizzato

Anche nelle città in cui le acque reflue vengono raccolte e trattate, l’efficienza del trattamento può variare a seconda del sistema utilizzato. Tuttavia, l’acqua utilizzata da un’autorità municipale per irrigare gli spazi verdi o pulire le strade non ha bisogno di essere trattata secondo uno standard potabile. Il trattamento delle acque reflue secondo uno standard di qualità dell’acqua adeguato all’uso previsto aumenta il potenziale di recupero dei costi.

La crescita della domanda urbana di acqua richiederà nuovi approcci alla raccolta e alla gestione delle acque reflue. In effetti, le acque reflue riutilizzate possono aiutare ad affrontare altre sfide, tra cui la produzione alimentare e lo sviluppo industriale.

Zona Industriale Napoli EST – tra le aree più inquinate e produttore di inquinamento in Italia e in Europa

Le pressioni sociali e ambientali negli ultimi anni hanno portato a un crescente movimento dell’industria per ridurre le sue acque reflue e trattarle prima dello scarico. Le acque reflue sono ora viste come una risorsa potenziale e il loro utilizzo, o il loro riciclo dopo un trattamento adeguato, possono fornire vantaggi economici e finanziari. Le pressioni sociali e ambientali negli ultimi anni hanno portato a un crescente movimento dell’industria per ridurre le sue acque reflue e trattarle prima dello scarico. Le acque reflue sono ora viste come una risorsa potenziale e il loro utilizzo, o il loro riciclo dopo un trattamento adeguato, possono fornire vantaggi economici e finanziari.

Le acque reflue possono essere utilizzate all’interno dell’azienda stessa o tra più aziende attraverso la “simbiosi industriale”. Vi è un forte incentivo a utilizzare le acque reflue internamente e localmente, sulla base del solo risparmio sui costi.

Le aziende possono utilizzare direttamente alcune acque reflue, a condizione che siano idonee allo scopo. Ad esempio, utilizzando l’acqua di processo per il raffreddamento o il riscaldamento, o l’acqua piovana proveniente dalla raccolta sul tetto o i grembiuli di cemento per lo scarico dei servizi igienici, l’irrigazione o il lavaggio dei veicoli.

Gli agricoltori stanno esaminando sempre di più le risorse idriche non convenzionali, principalmente le acque reflue, a causa del suo alto contenuto di nutrienti o della mancanza di risorse idriche convenzionali

In parte per aiutare a massimizzare i raccolti per soddisfare la domanda, l’uso di fertilizzanti chimici e pesticidi è aumentato negli ultimi anni sia nell’agricoltura industriale che in quella piccola, rendendo l’agricoltura una potenziale fonte di inquinamento ambientale

‘inquinamento delle acque sotterranee e superficiali dovuto all’uso agricolo di acque reflue non trattate o trattate in modo inadeguato è un problema importante in molti paesi in via di sviluppo in cui tale irrigazione è praticata. Una migliore gestione delle acque reflue può migliorare la salute dei lavoratori, soprattutto in agricoltura, riducendo il rischio di esposizione ai patogeni.

Gli agricoltori stanno esaminando sempre di più le risorse idriche non convenzionali, principalmente le acque reflue, a causa del suo alto contenuto di nutrienti o della mancanza di risorse idriche convenzionali. Se applicate in modo sicuro, le acque reflue sono una preziosa fonte di acqua e nutrienti, contribuendo alla sicurezza idrica e alimentare e al miglioramento dei mezzi di sussistenza.

Per alcune immagini si ringrazia https://paesaggidellacampania.wordpress.com/

image_print
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: